Scoperta un’agenzia di annunci su Internet

Apparentemente era un’agenzia pubblicitaria che aveva ideato e gestiva vari siti internet, con server all’estero, in realtà era una sorta di guida del sesso a pagamento, con tanto di documentazione fotografica, numeri telefonici e indicazione delle specializzazioni di centinaia di prostitute, gigolò e transessuali in tutta Italia. A scoprirla i carabinieri nel corso di una complessa indagine che ha portato all’emissione di 10 misure cautelari e all’iscrizione nel registro degli indagati per le altre sei. Il Gip ha confermato i capi d’imputazione: associazione per delinquere finalizzata alla permanenza illegale sul territorio nazionale di cittadini extracomunitari clandestini oltre al reclutamento, induzione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.