Scoperta una casa d’appuntamenti che pubblicizzava le ragazze in rete

Una casa di appuntamenti all’Esquilino, gestita da un brasiliano di 29 anni, è stata scoperta dagli uomini del commissariato diretti da Domenico Condello. L’uomo, arrestato ieri con l’accusa di sfruttamento della prostituzione, si occupava praticamente di tutto: dalla selezione delle ragazze all’organizzazione e pubblicazione di book fotografici da inserire in internet per «mostrare la qualità del prodotto». E ancora pensava all’acquisto di lingerie e oggetti erotici, alla spesa per le necessità dell’abitazione e dei suoi occupanti. Gli agenti, grazie anche alla collaborazione degli inquilini dello stabile, hanno verificato che nel seminterrato di viale Manzoni c’era un via vai continuo. Appostamenti e pedinamenti hanno permesso ai poliziotti di scoprire una fiorente attività di prostituzione su appuntamento, con prestazioni che potevano raggiungere i 500 euro.Sequestrati all’interno del locale numerosi capi di lingerie, oggetti di ogni tipo, cd-rom con foto delle ragazze, un computer portatile e diversi cellulari utilizzati per ricevere le prenotazioni.