Scoperta frode fiscale da 16 milioni di euro

Scoperta dalla Finanza una frode fiscale nel settore della telefonia mobile messa in atto da alcuni operatori commerciali. Sei le denunce. Nell’ambito dell’indagine sono stati accertati 12 milioni di euro di fatture false e circa 4 milioni di euro di Iva dovuta all’erario, mai versata. La frode si concretizzava mediante l’interposizione fittizia di più soggetti giuridici in operazioni commerciali realmente concluse tra un operatore italiano ed uno comunitario: lo scopo consisteva nell’ottenere un indebito risparmio d’imposta a favore di una delle società coinvolte.