Scoperta di gas nel canale di Sicilia

Eni

Eni ha effettuato una nuova scoperta di gas nel Canale di Sicilia, circa 20 chilometri al largo della costa di Agrigento, tramite la perforazione del pozzo Argo 2 a una profondità d’acqua di circa 500 metri. La scoperta di Argo 2 (che vede Eni operatore con la quota del 60% ed Edison al 40%) conferma, si legge in una nota, l’elevato potenziale deep offshore del Canale di Sicilia, dove si trovano anche i giacimenti limitrofi Panda e Cassiopea. È già allo studio un piano di sviluppo accelerato per garantire una sinergia ottimale tra questi giacimenti. Il potenziale dell’area è stimato in circa 18 miliardi di metri cubi di riserve recuperabili. I primi test condotti su Argo 2 hanno dato come esito un livello produttivo di 170mila metri cubi al giorno.