Scoperta fra i Monti Aurunci la città dei Dioscuri

Per gli scopritori, Lorenzo e Stefania Quilici, è la mitica città di Amyclae, fondata dai Dioscuri Castore e Polluce. Nel Parco Nazionale dei Monti Aurunci è stata ritrovata un’area urbanistica di ben 33 ettari, rimasta nascosta per 2.300 anni. Il luogo, che si si affaccia sulla piana tra Terracina e Sperlonga, è in una zona molto impervia e protetta. Per fortuna perché al momento non ci sono fondi per campagne di scavo. Stefania e Lorenzo Quilici hanno individuato la leggendaria Amyclae sulla vetta del monte Pianara, coperto da una folta vegetazione e senza vie d'accesso.