Scoperta una Stonehenge in Brasile

Gli archeologi che l’hanno scoperto lo hanno già ribattezzato lo «Stonehenge dell’Amazzonia»: è un osservatorio astronomico pre-coloniale che potrebbe risalire a 2000 anni fa, trovato nello Stato amazzonico di Amapà (nord), al confine con la Guiana. Il sito scoperto a Calcoene, una regione lontana dell’Amapà, a 390 km dalla capitale Macapà, è costituita da 127 blocchi di granito, di cui alcuni alti tre metri, disposti in cerchio a intervalli regolari in una radura, ha spiegato l’archeologa Mariana Petry Cabral al quotidiano O Globo di oggi. Secondo questa ricercatrice dell’Istituto di ricerche scientifiche e tecnologiche dell’Amapa (Iepa), «solo una società di cultura complessa avrebbe potuto costruire un tale monumento», cosa che fa cadere l’idea preconcetta secondo cui l’Amazzonia non avrebbe mai ospitato società sviluppate. Per il momento è impossibile dire con precisione l’età del monumento. La stima che lo farebbe risalire a un periodo compreso tra 500 e 2000 anni fa si basa su alcuni frammenti di ceramica, trovati nelle vicinanze.