Alla scoperta di Trieste e Gorizia

Da venerdì 7 a lunedì 10 luglio 2017

Un tour di 4 giorni alla scoperta degli splendori di due città italiane ricche di fascino, storia, cultura e dei loro interessanti dintorni. Accompagnati, oltre che da Stefano Passaquindici, da tre firme del vostro Giornale, tutte e tre nate a Trieste: Riccardo Pelliccetti, Fausto Biloslavo e Gian Micalessin.

Visiteremo tutti insieme - sono previsti anche momenti liberi per visite individuali di approfondimento - palazzi, castelli, chiese, piazze, punti panoramici, giardini botanici, lungomare e musei. Insieme andremo a rendere omaggio ai Martiri delle Foibe a Basovizza e ai caduti della Grande Guerra le cui spoglie sono custodite nel monumentale sacrario di Redipuglia. Pernotteremo in un hotel 4* lusso, lo storico Starhotels Savoia Excelsior Palace di Trieste, che ben illustra il fascino dei fasti mitteleuropei dell’Impero Austroungarico. Prezzo speciale riservato di 690 euro a persona in mezza pensione, escursioni, ingressi, tasse e assicurazioni incluse. Supplemento singola 210 euro. Bus privato del Giornale a/r da Milano 80 euro; voli e treni da altre città su richiesta. Possibilità di arrivare con mezzi propri.

Per informazioni e prenotazioni: Passatempo, tel. 035/403530; info@passatempo.it

Viaggiare all’estero fa bene anche e soprattutto all’anima, allo spirito e alla mente. Ci si arricchisce, si accumulano conoscenze ed esperienze. Si incontrano popoli, religioni e culture differenti; si assaporano piatti e bevande diversi; si confrontano architetture e paesaggi a noi estranei. Personalmente, però, ogni volta che rientro da un viaggio all’estero penso alla nostra Italia che, nonostante malgoverni, devastazioni, deturpazioni, rimane un Paese unico e davvero completo. Noi abbiamo l’immeritata fortuna di avere di tutto e di più: mari, laghi, fiumi, colline, montagne, vulcani, foreste, parchi. Per non parlare del nostro plurimillenario patrimonio artistico, architettonico e culturale. E di quello enogastronomico che non ha uguali al mondo. Eppure, spesso, sottovalutiamo ciò che abbiamo in casa perché, come si sa, l’erba del vicino è sempre più verde. Ecco perché i Viaggi del Giornale, almeno una o due volte l’anno, vogliono portare i lettori a scoprire o a rivedere i luoghi più belli del nostro «Stivale». E dopo Sicilia, Puglia e Veneto questa volta andremo alla scoperta di Trieste, una città bellissima con una storia millenaria travagliata ma ricca anche di fasti. Oltre alla città e ai suoi dintorni visiteremo poi Gorizia, faremo omaggio alla Foiba di Basovizza, dove migliaia di italiani furono trucidati da comunisti e titini, andremo al maestoso sacrario di Redipuglia, fortemente voluto da Mussolini e progettato dall’architetto Giovanni Greppi, che custodisce i resti di oltre centomila soldati italiani caduti durante la prima Guerra Mondiale. Visiteremo poi il bellissimo Castello di Miramare, a picco sul mare, con la sua posizione panoramica su tutto il golfo di Trieste e circondato da un rigoglioso parco ricco di pregiate specie botaniche. Sarà un viaggio davvero particolare, accompagnato da grandi firme del nostro Giornale tutte nate proprio a Trieste. A farci gli onori di casa saranno infatti gli inviati Riccardo Pelliccetti, Gian Micalessin e Fausto Biloslavo che ci racconteranno la loro città e ci accompagneranno durante le visite offrendoci la loro esperienza di vita vissuta tra architettura, natura e panorami di questa «Piccola Vienna sul mare». Ma, soprattutto, ci parleranno della tanta storia di questa città, da quella romana e franca a quella asburgica per arrivare a quella della Grande Guerra e a quella più recente «dell’italianità di Trieste del 1954», degli orrori delle foibe - a lungo negati e, ancora oggi, talvolta faziosamente misconosciuti - dei drammi sofferti dagli esuli dalmati e istriani. Ci sarà anche, come da tradizione della grande famiglia dei lettori del Giornale, una conferenza serale ma, questa volta, aperta anche alla cittadinanza e ai lettori della zona (previa richiesta e conferma a Passatempo). A Trieste potremo arrivare individualmente da tutta Italia (ovviamente Passatempo è a vostra disposizione per organizzarvi eventuali voli e treni) o con i bus privati del Giornale in partenza da Milano. L’importante è arrivare il 7 luglio allo Starhotels Savoia Excelsior Palace, monumentale edificio affacciato sul Golfo di Trieste, a pochi passi dal centro. Questo hotel 4 stelle lusso offre il fascino senza tempo che rievoca al primo sguardo i fasti mitteleuropei dell’Impero Austroungarico. La maggior parte delle camere offre una vista davvero spettacolare. I suoi preziosi interni confermano la prima impressione, con il grande lucernario in stile Belle Epoque che illumina la hall con i suoi mobili pregiati, le sete, i velluti. Non a caso, l’hotel scelto per voi è considerato il più prestigioso di tutta la Regione Friuli Venezia Giulia. A Trieste dal molo Audace alla vecchia Lanterna è un susseguirsi di vele, vetrine di antiquari, botteghe e splendidi palazzi: in lontananza si intuisce il bianco profilo di Miramare, il romantico castello di Massimiliano e Carlotta d'Asburgo. L'eleganza della città traspare nei suoi palazzi che parlano con il linguaggio neoclassico, liberty, eclettico e barocco e convivono armoniosamente con vestigia romane, edifici del Settecento e di stampo asburgico. Pernotteremo allo Starhotels Savoia Excelsior Palace di Trieste, al prezzo speciale riservato di 690 euro a persona in mezza pensione, escursioni, ingressi, tasse e assicurazioni incluse. Bus privato del Giornale a/r da Milano, 80 euro. Supplemento singola 210 euro; voli e treni da altre città su richiesta.

Per informazioni e prenotazioni: Passatempo, tel. 035.403530; info@passatempo.it.