LA SCOPERTA

Ci ha messo del tempo il Comune per ritrovare la completa mappatura dell’area e le aree di competenza. Ma ha scoperto una larga fetta - molto più ampia del previsto - di quel terreno sotto il cavalcavia Bacula che è da anni il tormento delle amministrazioni appartiene all’Esselunga di via Colico. Si tratta dell’area che non resiste più di qualche giorno agli sgomberi: i nomadi tornano sempre, e più di prima ad occuparla con tende e baracche di fortuna. Una fetta appartiene a Ferrovie Nord, ma ora la giunta intimerà anche alla società di supermercati di provvedere alla messa in sicurezza , con recinzioni o sistemi anti-intrusione. La ricostruzione delle proprietà è in atto su diverse baraccopoli «storiche».