Scoperto deposito di scorie velenose su terreni agricoli

Un articolato piano di interventi a contrasto degli illeciti ambientali e dello smaltimento irregolare dei rifiuti è stato predisposto negli ultimi giorni dal comando provinciale della Guardia di finanza di Reggio Calabria. Ieri le Fiamme gialle hanno individuato e sottoposto a sequestro una grossa discarica abusiva di rifiuti pericolosi, nel comune di Taurianova, denunciando il proprietario del suolo. L’area interessata si estende per una superficie complessiva di circa 140mila metri quadrati, su cui ci sono 46 capannoni e un immobile. Qui sono stati rinvenuti rifiuti pericolosi, in gran parte lastre di cemento-amianto, materiali inerti, vetro, autovetture, altri mezzi di trasporto e rifiuti ingombranti. I rifiuti erano abbandonati direttamente sul suolo e tra la vegetazione, completamente esposti all’azione degli agenti atmosferici. Sono proprio i rifiuti contenenti amianto, frantumati e palesemente deteriorati, in parte posti a copertura dei capannoni e in parte depositati direttamente sul suolo, a costituire una gravissima minaccia per la salute: rilasciano polveri sottili che, con il vento, raggiungono i campi coltivati.