Scoperto giro d’usura a Lanuvio

Costringevano i loro «clienti» a firmare contratti di vendita di immobili per soddisfare i debiti, contratti con tassi di interesse che arrivavano al 2000 per cento. Tre le persone arrestate a Lanuvio per usura ed estorsione ai danni di 20 imprenditori e famiglie, con un sequestro di beni per flussi finanziari di 700mila euro. Le indagini del commissariato di Genzano sono iniziate un anno fa, quando il titolare di una concessionaria, caduto nella rete di strozzini, aveva denunciato un falegname di Lanuvio.