Scoperto senza biglietto, aggredisce i controllori

Ha aggredito due controllori dell’Atm inviati alla fermata della 91 perché l'uomo stava disturbando i passeggeri e il conducente dell’autobus. Uno dei due controllori è stato raggiunto da un pugno allo zigomo sinistro, poi entrambi sono stati inseguiti e presi a calci fino all’arrivo dei carabinieri. In manette è finito N’Diae M., senegalese di 44 anni, con l’accusa di resistenza aggravata a pubblico ufficiale e lesioni.
L’episodio è avvenuto ieri notte, poco dopo le 4. I due controllori sono stati inviati dalla centrale operativa dell’Atm in via Ranzoni, angolo piazzale Brescia, perché era stata segnalata una lite a bordo dell’autobus. Giunti sul posto, i due controllori hanno cercato di far scendere il senegalese, che era sprovvisto di biglietto, ma l’uomo ha opposto resistenza. Spazientiti per il tempo perso, gli stessi passeggeri hanno aiutato i dipendenti, spingendo fuori il 44enne. Una volta sceso, il bus è ripartito, ma l’uomo ha visto i due controllori e li ha inseguiti per prenderli a calci e pugni. Solo l’arrivo dei carabinieri del Nucleo radiomobile ha interrotto l’aggressione. L’uomo è stato arrestato, ed è finito davanti al giudice su disposizione del pm di turno, Francesco Prete, per la convalida dell'arresto.