Scopinaro tra i 100 migliori chirurghi al mondo

Per sciogliere i «nodi del contendere e farne emergere i contenuti» sulla Colonia Arnaldi di Uscio la Provincia di Genova «assumerà l'iniziativa di una eventuale mediazione tra proprietà e Comune». Lo ha detto il presidente Alessandro Repetto in consiglio provinciale, accogliendo una sollecitazione di Milò Bertolotto (Ds) e Roberto Bagnasco (Fi), durante il dibattito sulla situazione della storica «beauty farm». «La Colonia Arnaldi sembrava sulla via del rilancio - ha detto il capogruppo Udc Andrea Cuneo, che aveva già presentato una interrogazione sull'argomento - dopo le ristrutturazioni degli edifici e della ripresa delle attività da parte del nuovo proprietario Giuliano Mossini, ma purtroppo per motivi che non conosco nei dettagli, riferiti alla rottura della collaborazione con l'amministrazione comunale, ora la Colonia rischia di non poter riaprire per la nuova stagione, con un grave rischio per i posti di lavoro dei 50 dipendenti».
Il presidente Alessandro Repetto ha raccolto gli inviti ad avviare la mediazione e «manifestando stima per il sindaco di Uscio e riconoscimenti alla Colonia Arnaldi per il modo in cui ha riavviato le sue attività» si è impegnato «a raccogliere dal sindaco Massimiliano Bisso e dall’imprenditore Giuliano Mossini gli elementi per chiarire e approfondire il contenuto del contendere per una eventuale mediazione della Provincia, che ne ha competenza a partire dalla salvaguardia e dallo sviluppo dell’occupazione».