Scorrerie ironiche tra i «campi» della musica

Venticinque anni di scorri-Banda. Dalla Vercelli del 1980 alle nozze d’argento con il pubblico, festeggiate in questi giorni con concerti su e giù per l’Italia. Da stasera la Banda Osiris è all'Ambra Jovinelli, fino a domenica 4 febbraio, con lo spettacolo Banda.25. Protagonisti della trasmissione di Serena Dandini «Parla con me», i quattro pirotecnici musicisti portano in scena l’ironia e la comicità che da sempre li animano. Nati come band di strada, hanno attraversato 25 anni di storia italiana imperversando in radio e in televisione, componendo colonne sonore per il teatro e per il cinema, pubblicando dischi e scrivendo anche il libro L’opera da tre sol.
Reduci dalla splendida ed esilarante tournée «Primo piano» in compagnia del pianista Stefano Bollani, a ottobre hanno pubblicato l’album che celebra i 25 anni di carriera, intitolato Banda.25 come la tournée teatrale. Un disco ricco di ospiti prestigiosi: oltre a Bollani, con la Banda giocano Fiorello, il rapper Frankie Hi-Nrg, le cantanti jazz Monica Demuru e Petra Magoni, l’organettista Riccardo Tesi.
I quattro musicisti portano sul palco dell’Ambra uno spettacolo che rilegge in modo ironico alcune tappe significative del loro iter creativo, prendendo spunto dai nuovi brani originali composti per l’album. Canzoni dal clima festoso e divertente si alternano ad altre ricche di suggestioni romantiche e atmosfere rarefatte, assemblate tra loro da libere associazioni, racconti, aneddoti, poesie, umorismo surreale e continue sorprese, elementi essenziali della cifra stilistica che da anni caratterizza il lavoro della Banda Osiris. Tra musica seria e musica comica, citazioni colte e trash d’annata, canzoni d’autore e jingle pubblicitari, la Banda mette in scena un concerto, un recital, uno spettacolo teatrale, un tentativo di accostare la parola al canto senza soluzione di continuità. E per offrire al pubblico sonorità ancora più ricche e intense, i quattro «banditi» - Sandro Berti al mandolino e al trombone, Gianluigi Carlone alla voce, al sax e al flauto, Roberto Carlone al trombone e alle tastiere, Giancarlo Macrì alle percussioni e al basso-tuba - si presentano in scena con il supporto del percussionista Ivan Ciccarelli, del trombettista Raffaele Koler e del chitarrista Roberto Melone. Ambra Jovinelli, via Guglielmo Pepe 43/47, ore 21.
Info: 06-44340262.