Scorsese dona il suo archivio alla Cineteca di Bologna

Martin Scorsese donerà una copia del proprio archivio alla Cineteca di Bologna. La notizia si è avuta dopo un incontro che il regista statunitense (che a Bologna ha anche presentato il proprio documentario No direction home: Bob Dylan), ha avuto con il direttore della Cineteca Gian Luca Farinelli e con il collega Ermanno Olmi, che nel capoluogo emiliano ha la scuola laboratorio Ipotesi cinema. Scorsese farà arrivare a Bologna il proprio ricco materiale che la Cineteca, già curatrice del Progetto Chaplin, catologherà e digitalizzerà per poi restituirlo all'autore di Taxi driver. D’altronde in questi giorni il rapporto di Martin Scorsese con l’Italia ha ricevuto importanti e significativi riconoscimenti. Il regista Martin Scorsese all'Università di Bologna ha ricevuto la laurea ad honorem in cinema, tv e produzione multimediale. Duplice la motivazione del riconoscimento accademico: da un lato la produzione cinematografica, dall'altro l'attività documentaristica che ha sottolineato il valore artistico del cinema. Al momento di ricevere la laurea, Scorsese ha fatto un lungo appassionato omaggio ai grandi maestri del cinema italiano. La sua «lectio magistralis», lunga circa 30 minuti, ha affrontato l’importanza di registi come Rossellini, Pasolini, Olmi e Rosi.