Lo scorso anno spesi 9 milioni per ripulire

Nove milioni di euro per ripulire dai graffiti le facciate di oltre settemila edifici. È la spesa sostenuta dal Comune nel corso del 2007, grazie alla task force antigraffiti di Amsa. Nel corso del 2008 l’amministrazione intende portare all’antico splendore 18mila stabili. Costo dell’operazione: 19 milioni di euro. Ai quali, il prossimo anno, dovrebbero aggiungersi altri quattro milioni, per intervenire su circa 3.800 palazzi.
Già da tempo Palazzo Marino ha dichiarato guerra ai writer che, soprattutto in occasione di manifestazioni pubbliche, imbrattano palazzi storici e monumenti. Proprio lo scorso anno è partita la campagna «I lav Milan». Amsa si è offerta di pulire gratis le facciate. In cambio i proprietari si sono impegnati a stipulare un abbonamento a prezzi vantaggiosi per altri cinque interventi.
Solo il 20 per cento dei privati però ha aderito all’iniziativa, dicono dal Comune. E fra le ex municipalizzate hanno risposto soltanto MilanoSport e Atm. L’assessore comunale all’Arredo urbano, Maurizio Cadeo, propone di approvare il disegno di legge ripresentato alla Camera da De Corato che prevede, a carico del responsabile della manifestazione una cauzione a garanzia di eventuali danni.