Le scorte spingono il greggio

Il calo delle scorte Usa di greggio, scese in una settimana di 3,4 milioni di barili, ha contribuito al nuovo spunto delle quotazioni del petrolio. I prezzi sono tornati sopra 72,50 dollari al barile. Gli operatori temono, per la stagione estiva, una forte impennata dei consumi di benzina. Poco mosso l'oro a quota 582,50 dollari l'oncia. Il metallo giallo attende le decisioni della Fed in tema di tassi di interesse. Medesimo copione per il comparto dei metalli di base.