Scossa per Aem Milano

Piazza Affari ha iniziato la settimana in leggero ribasso, con una giornata che ha risentito del clima estivo, con scambi ridotti (meno di 2 miliardi il controvalore), e caratterizzata per lo più da realizzi sui titoli in evidenza la scorsa settimana. L'indice Mibtel ha perso lo 0,23%, lo S&P/Mib lo 0,29%, mentre in controtendenza si è mosso l'All Stars, salito dello 0,12%. Per quanto riguarda i settori sui principali istituti di credito hanno prevalso le vendite. A guidare i ribassi è stata Banca Intesa (-1,32%), seguita da Bpu (-1,16%), Mps (-0,86%), Capitalia (-0,79%), Mediobanca (-0,63% ), Popolare Milano (-0,61% a 9,68). Tiene le posizioni San Paolo Imi (+0,15%), mentre ha corso la Popolare di Intra (+2,36% a 14,31). Realizzi anche su Alitalia (-1,07% a 0,92) dopo il balzo di fine settimana legato alle indiscrezioni su un possibile intervento di Air France a sostegno del vettore italiano. Venduta anche Stm (-1,66% a 12,58), reduce anch'essa da una settimana positiva e penalizzata dall’andamento del dollaro. Bene Telecom Italia (+0,60%). Aem Milano (+1,20 a 2,01) è stata la migliore tra le blue chips, con Asm in leggero rialzo (+0,19% a 3,15%), in attesa che riprenda a settembre il risiko energetico.