La scossa peggiore colpì nel 1976: morirono in 700mila

Quello del Sichuan sarebbe il settimo sisma più grave che abbia colpito la Cina dal 1920. ll più disastroso fu quello del luglio 1976, quando Tangshan - 200km est di Pechino - fu rasa al suolo da un terremoto di 7,8 gradi della scala Richter. Il governo parlò di 240mila vittime, ma per le stime occidentali si trattò di 700mila morti. Nel mondo i sismi più gravi vedono al primo posto quello che provocò lo tsunami del 2004 nel sudest asiatico, con oltre 220mila vittime. Secondo posto per quello che colpì il Giappone nel ’23, con 140 mila morti, seguito dal sisma di Messina nel 1908: quasi 100mila le vittime. Quarto posto per il Pakistan, colpito nel 2005: 75mila morti, seguiti dai 60mila provocati dal sisma in Perù del ’70. Sesto il sisma a Quetta in Pakistan, nel ’35, con 50mila vittime.