Scotch sulla bocca per farlo tacere: maestra indagata

Una maestra di Milano è accusata di violenza privata aggravata dai futili motivi e di abuso di autorità. Lo ha disposto il Gip di Milano nei confronti di una maestra di scuola elementare, 37 anni, originaria di Napoli. L’accusa per l’insegnante è quella di aver messo una striscia di nastro adesivo isolante sulla bocca di un alunno di 5 anni per farlo tacere. La maestra, A. M., aveva prima messo l’adesivo sulla propria bocca, dicendo: «Vedi? Ti faccio così». Poi aveva attaccato «per pochi secondi», come lei stessa ha ammesso davanti al giudice, il nastro sulle labbra dell’alunno.