Scritte Br sui muri e polemiche sulla solidarietà

Finora i sospetti erano tanti, ben precisi e credibili. Ma restavano pur sempre sospetti. Dalla scorsa notte ci sono anche le prove. A firmare le scritte vergate con bombolette spray sui muri, a inneggiare al terrorismo soprattutto in un momento tanto delicato, a mantenere più forte possibile il clima di odio sono quelle frange della sinistra sempre «coccolate» dalle amministrazioni locali di centro sinistra. Un giovane di 23 anni è stato infatti sorpreso a imbrattare i portoni di via Cantore a Sampierdarena con le bombolette spray. E i poliziotti che lo hanno notato e fermato hanno avuto la conferma della sua vicinanza ai centri sociali cittadini che occupano con il beneplacito delle istituzioni aule e palazzi pubblici per trasformarli nelle loro sedi. (...)