Scrittura e spirito Sulle tracce di Vittorio Messori

Di solito la biografia di uno scrittore esce dopo la di lui morte. Si danno delle eccezioni, naturalmente, e una è questa. Vittorio Messori è ancora vivo e lotta con noi, anche se le produzioni più importanti le ha alle spalle (ma mai dire mai). Un besteller d'esordio (Ipotesi su Gesù, 1976), poi diversi altri, tra cui due interviste che fecero clamore: una al cardinal Ratzinger (allora guardiano dell'ex Sant'Uffizio) e un'altra nientemeno che al papa, Giovanni Paolo II. Era la prima volta nella storia, nell'un caso e nell'altro. Merita, dunque, sapere Messori chi è.

Rino Cammilleri