Scrive alle ferrovie: bravi, bel lavoro E loro: ci scusi tanto

Sarà che ormai sono abituate al peggio ma le Ferrovie dello Stato non finiscono mai di stupire. L’ultima viene da Genova e la racconta il Secolo XIX. Una signora ligure, Anna Sparviero, di passaggio dalla stazione di Genova-Nervi, fa un salto nella toilette e trova con stupore i bagni di una pulizia scintillante. Pensa: con tutte le volte che la gente reclama per i disservizi perché non rendere merito quando invece qualcosa funziona a meraviglia? Così decide di mandare un sms per congratularsi. Nemmeno il tempo di premere «invia» che arriva la risposta: «Le Ferrovie dello Stato ringraziano e assicurano che risolveranno il problema al più presto». Cioè, scusate se abbiamo fatto bene. Non è nemmeno colpa loro. È che la risposta è sempre in automatico. E loro, si sa, sono abituati al peggio...