Scullino assolto dalla concussione

Gaetano Scullino è stato assolto dal Tribunale di Sanremo dall'accusa di concussione. L'ex consigliere regionale di Forza Italia era implicato in un processo sulla vendita di alcuni garage a Ventimiglia, nella stessa palazzina dove Scullino abita. Secondo l'accusa, l'esponente azzurro si sarebbe avvantaggiato della propria posizione all'epoca dei fatti, ovvero di consigliere regionale nel 2004, per ottenere uno sconto di 10 mila euro per l'acquisto di un garage. In particolare la Procura poneva l'attenzione sul ruolo della Regione nel cambio di destinazione d'uso dell'immobile, precedentemente adibito ad ufficio postale. Il giudice ha però accolto la tesi del legale di Scullino, l'avvocato Alessandro Moroni di Sanremo, pronunciando la sentenza di assoluzione perché il fatto non sussiste. «Ho sempre avuto fiducia nella giustizia - ha detto Scullino dopo la sentenza - è stata però una vicenda per cui ho sofferto anche per la mia famiglia ed i miei amici, ora sono contento».
Scullino rientra quindi a pieno titolo nella rosa dei possibili candidati a sindaco di Ventimiglia, comune che andrà al voto la prossima primavera. «Al momento è in atto una riflessione tra i partiti se scegliere una persona nuova od un politico di esperienza - ha detto il presidente della provincia di Imperia Gianni Giuliano - per questa seconda ipotesi i nomi che circolano maggiormente sono appunto quelli di Gaetano Scullino di Forza Italia e di Giovanni Ballestra di Alleanza Nazionale, adesso però non c'è ancora niente di certo, a fine gennaio tutto sarà più chiaro».