Scuola, alle medie arriva il quarto scritto

Dopo la prova di italiano, quella di matematica e di lingua straniera, i ragazzini di terza media dovranno sostenere anche un test di cultura generale. E' questa una delle novità introdotte nel decreto Fioroni

Roma - Tempi duri per i ragazzi che a giugno dovranno affrontare gli esami di terza media. Perché alla Camera durante l'esame del decreto Fioroni sulla scuola, sono state introdotte alcune novità: quarta prova scritta alle medie e valutazioni esterne sulle conoscenze e sulle abilità degli studenti italiani.

Quarta prova La quarta prova di esame, che si affianca a quelle di italiano, matematica e di lingua straniera, è stata inserita in commissione e confermata in aula: sarà volta a verificare "i livelli generali e specifici di apprendimento conseguiti dagli studenti".

Le valutazioni Quanto alle valutazioni degli studenti, già previste dalla riforma Moratti, sono state introdotte grazie all’approvazione di un emendamento della deputata di Forza Italia Valentina Aprea fatto proprio dal governo. Le valutazioni, diverse dagli esami, saranno compiute sugli studenti di sei classi: seconda e quinta elementare, prima e terza media, secondo e quinto anno delle superiori. Ad eseguirle il servizio nazionale di valutazione, a partire dal 2009. L'obiettivo, quello di monitorare costantemente il livello delle conoscenze degli studenti.

Aprea: "Recuperata la riforma Moratti" Soddisfatta la parlamentare di Forza Italia che si è battuta per strappare il sì dell’assemblea su questo punto: "Esprimiamo apprezzamento - ha detto la Aprea - per la decisione del governo di recuperare aspetti importanti della riforma Moratti". L’esame del decreto da parte dell’assemblea della Camera continuerà nel pomeriggio.