«Scuola araba agibile? Stiamo verificando»

Sul ritorno in aula dei sessanta bambini musulmani pesa l’incognita del «sì» del Comune che fa sapere di aver «ricevuto la richiesta di agibilità solo in data 17 ottobre»: «Sì, appena tre giorni fa e, quindi, l’autorizzazione sarà data dopo le opportune verifiche e, attenzione, si tratta di un’autorizzazione relativa unicamente alla struttura e non certo alla didattica» sostiene Paolo Massari, presidente della commissione comunale Educazione. Come dire: «Il “sì” all’apertura della scuola araba non la dà l’amministrazione comunale bensì il direttore generale della direzione scolastica regionale Mario Dutto. Che, tra l’altro, già ha richiesto e ottenuto tutto il materiale scolastico che sarà utilizzato nei locali della scuola araba. Il vicesindaco di Milano Riccardo De Corato avanza dei dubbi sulla regolarità dell’anno scolastico: «Difficilmente potrà essere portato a termine dopo che l’istituto di via Ventura ha accumulato un ritardo di quaranta giorni». E il sindaco Moratti cerca di stemperare la tensione: «Io in via Ventura? Se mi invitano ci vado».