«A scuola assenze ridotte del 50% È il momento di eliminare sprechi»

«Con la riforma della Pubblica amministrazione, nelle scuole si è registrato un calo dell’assenteismo che ha raggiunto picchi dell’80-90 per cento e con valori medi fra il 40 e il 50%». Il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, nel suo intervento al forum di Confcommercio a Cernobbio ha fornito qualche dato di riferimento sul tema della lotta agli sprechi. «Quello che avete visto - ha aggiunto Brunetta - è soltanto un piccolo assaggio dell’assenteismo per malattia, che nell’ambito della scuola si traduce in supplenze, disagi per gli studenti, precari e spesa pubblica senza controllo». E sul federalismo ha dichiarato: «Lo abbiamo già, ma è un federalismo bastardo, sprecone, “piagnone”. La crisi è il momento buono per tagliare le spese inutili dello Stato, ma lo è anche per chiedere il 50 per cento di produttività in più ai dipendenti».