Scuola «cancellata» L’Udc: è sbagliato

Le trattative tra i partiti e con la Moratti hanno fatto scomparire (almeno per ora) l’assessorato alla Scuola, che sarebbe diviso in due: l’educazione diventerebbe parte di Famiglia e politiche sociali (affidato a Mariolina Moioli), la formazione entrerebbe a far parte della delega al Lavoro (in pole position Ada Grecchi). Ma l’Udc ha già chiesto di ricostituire il vecchio assessorato alla Scuola, che il partito prefereribbe rispetto a Salute e disabili, la nuova delega voluta dal sindaco e che quasi certamente sarà affidata al partito di Casini. La rosa di nomi proposta dall’Udc è composta da Gianni Verga, Emilio Santomauro e Pasquale Salvatore, ma al momento il favorito sembra l’ex assessore all’Urbanistica.