Alla scuola di via Inghilterra lavori di manutenzione fermi

Il comitato «Scuola fantasma» di via Amburgo: «Ora fantasmi anche i lavori. Basta con le promesse»

Dalla scuola fantasma ai lavori fantasmi, per Aprilia. «A giugno il sindaco aveva promesso che con l’apertura del nuovo anno scolastico gli alunni avrebbero trovato condizioni “sicuramente più vivibili”, ma manca un mese e nella scuola non si sono visti né i tecnici del Comune, né un semplice operaio. Non vorremmo che dopo la scuola fantasma di via Amburgo, diventino fantasmi anche questi lavori di manutenzione ai locali di via Inghilterra». Questa la denuncia dei rappresentanti del comitato dei genitori della «Scuola fantasma», Gino Rossino, Fernando Russo, Alessandro Marchetti. «Eppure servirebbero solo lavori a basso costo - aggiungono i tre - come la copertura con pensiline delle tre uscite esterne della scuola su via Inghilterra, la verifica e istituzione dell’impianto di illuminazione (oggi non funzionante) ed elettrico lungo il corridoio di accesso alle classi, la chiusura degli accessi dal confinante condominio ( per evitare i continui passaggi e furti), la copertura laterale scale da pioggia e vento, e l’assegnazione alla scuola dei locali posti al secondo piano ed attualmente inutilizzati».
Secondo i rappresentanti «la gente è stanca di essere presa in giro: tutti si rendono conto che i lavori della scuola nuova di via Amburgo, sospesi per vicende giudiziarie, in realtà hanno subito ritardi solo per noncuranza delle Giunte. Per scongiurare eventuali gesti isolati stiamo programmando per la seconda metà di settembre un corteo con manifestazione in piazza Roma, sotto la sede comunale, per la consegna del pinocchio di cartapesta al sindaco Calogero».