Scuola materna L’accusa del Pd: 500 bambini senza posto

Oltre 500 bambini non trovano posto nelle scuole materne del Comune di Milano. A denunciarlo sono la senatrice del Pd Marilena Adamo e il gruppo democratico di Palazzo Marino, che chiedono maggiori fondi e un tavolo di confronto con l’amministrazione per aumentare l’offerta.
Per il partito di opposizione sono 2.006 bambini in lista d’attesa: 1.136 anticipatari su 1.358 richieste e 293 bambini i cui genitori sono privi del permesso di soggiorno, anche se «solamente un bambino - ha precisato Adamo - è stato accettato». «Gli altri 577 bambini hanno l’età, sono residenti a Milano, ma non hanno ugualmente il posto», hanno affermato Marilena Adamo e il consigliere comunale David Gentili. «Da tre anni - è l’atto d’accusa del Pd - sollecitiamo l’amministrazione comunale a guardare i dati e comprendere che la spia si è accesa e che bisogna correre ai ripari». Per il Pd dal 1996-97 l’aumento dei bambini che si sono iscritti è aumentato del 17%. «Ma negli ultimi due anni - hanno concluso Adamo e Gentili - nonostante l’aumento dei posti nelle classi, se ne sono persi per strada 400».