Scuola, Rifondazione scende in piazza contro il governo ma "blocca" i suoi ministri

Il segretario del Prc Franco Giordano: "Sto con i sindacati, andrò alla manifestazione per chiedere l'abolizione della riforma Moratti e la regolarizzazione dei precari". Ma blocca i ministri: "Loro è meglio che non vadano"

Milano - Il segretario di Rifonazione Comunista, Franco Giordano, parteciperà alla manifestazione indetta contro il governo dai sindacati confederali per protestare contro il mancato rinnovo della scuola. Lo ha detto oggi nel corso dell'intervista rilasciata a Radio Popolare. "Io sosterrò lo sciopero della scuola, sarò alla manifestazione per chiedere al governo esattamente quello che chiedono i sindacati. Io penso che sulla scuola noi dobbiamo accelerare di più il mutamento e la cancellazione nei fatti della legge Moratti. Contemporaneamente bisogna determinare le condizioni per un'effettiva e rapida regolarizzazione dei precari della scuola, senza i quali la scuola si ferma". Sulla eventuale partecipazione dei ministri al corteo dei sindacati, infine, Giordano ha dichiarato: "Penso che quando ci sono manifestazioni contro il governo, per questioni di stile, è meglio che i ministri non vadano".