Scuola, superiori: 6 su 100 bocciati a settembre

Rispetto allo scorso anno scolastico gli studenti "bocciati" sono passati dal 14,2 al 16,2 per cento del totale degli iscritti. Tra gli studenti con maggiori difficoltà, quelli degli istituti professionali e dell'istruzione d'arte. Tre ragazzi su dieci hanno dovuto affrontare gli esami di riparazione

Roma - Sono aumentati gli studenti costretti a ripetere l'anno. I "bocciati" nella scuola secondaria superiore sono il 2 per cento in più, rispetto all'anno scorso. Dopo le prove di verifica di fine agosto il totale degli studenti non promossi per l’anno 2007/2008 si attesta al 16,2% del totale, mentre nell’anno scolastico 2006/ 2007 i bocciati furono il 14,2%.

Otto studenti su dieci hanno passato l'anno
È quanto rende noto il ministero dell’Istruzione aggiungendo che a giugno gli studenti promossi sono stati il 59,4% del totale, i non ammessi il 13,8% e quelli con giudizio sospeso il 26,8%. Circa il 6% degli studenti che hanno effettuato le prove di verifica a fine agosto sono stati bocciati, portando la percentuale dei non ammessi al 16,2%. Gli studenti promossi nell’anno scolastico 2007/2008 sono stati, quindi, l’83,8% rispetto all’85,8% dell’anno scorso. Continuano ad avere maggiori difficoltà i ragazzi delle prime classi: quest’anno i bocciati al primo anno di scuola superiore sono stati il 21,8%, mentre l’anno scorso risultarono non ammessi in seconda il 18,7% degli alunni.

Più bocciature negli istituti professionali
Tra gli studenti con giudizio sospeso quelli che hanno incontrato maggiori difficoltà a superare le prove di verifica dopo i corsi di recupero estivi sono stati i ragazzi degli istituti professionali e quelli dell’istruzione artistica di cui rispettivamente il 7,6% e il 6,7% non è stato ammesso alla classe successiva dopo la verifica finale. Per gli studenti dei licei la quota dei non ammessi a frequentare la classe successiva dopo la verifica di fine agosto è invece inferiore alla media (circa il 5%). Per quanto riguarda i tempi di svolgimento delle operazione di integrazione dello scrutinio finale, l’82% delle scuole ha completato le verifiche degli studenti con giudizio sospeso tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre, mentre il 18% di scuole ha svolto tutte le operazioni intorno alla metà di luglio.