«Scuole da gestire evitando il Far West»

«L’Italia è in grande difficoltà nel gestire il problema dell’educazione scolastica degli islamici, perché in dieci anni non è stata capace di approvare uno strumento essenziale come l’accordo tra Stato e comunità islamica. Senza questa precondizione fondamentale, siamo nel Far West: succedono casi come quello di Milano e soprattutto dimostriamo di non capire che l’integrazione passa proprio dalla scuola». Sono le preoccupazioni che segnala il commissario alla Libertà, Giustizia e Sicurezza della Ue, Franco Frattini, prendendo spunto dalla chiusura della scuola araba di via Quaranta a Milano. Un allarme che ancor più si giustifica osservando quanto sono in realtà radicati nel territorio italiano i centri di studio e lavoro islamici. «La difficoltà maggiore - dice ancora Frattini - consiste nel trovare un vero interlocutore nella comunità islamica. Gli islamici in Italia sono tanti e divisi in numerose organizzazioni che non trovano un accordo tra di loro. È come se il governo italiano non sapesse con chi parlare e con chi definire i contenuti dell’accordo».