Scuse Il sindaco scarica sul governo le colpe del bilancio in rosso di Tursi

«Considero colpevole un governo, che in un momento di crisi sceglie di spendere altrove, escludendo i Comuni italiani e considerandoli luoghi di spreco. Genova non è un luogo di spreco, è una città virtuosa, combatte il debito e ha una buona gestione del bilancio»: così il sindaco Marta Vincenzi attacca l’esecutivo in occasione della presentazione del «Bilancio di Lotta del Comune» che riporta tutte le cose che l’amministrazione cittadina non ha potuto fare a causa dei tagli del governo Berlusconi (altri sostengono invece: a causa dell’incapacità della giunta).