«Scusi, come si accende questo coso?» Partono i corsi web per casalinghe

Il pc per loro è un oggetto misterioso. Internet? Una specie di alieno. Per non parlare degli sms: impossibili anche solo da leggere. Per buona parte delle donne over 50 le nuove tecnologie sono ancora inaccessibili. Eppure sarebbero utilissime. Per pagare le bollette, iscrivere i bimbi a scuola, acquistare merce on line. Per questo il Comune, in collaborazione con Microsof e Acer, ha deciso di lanciare il progetto «donne@lcomputer», corsi gratuiti dedicati proprio alle signore. Le iscrizioni hanno già raggiunto quota 200. Ieri si è svolta la prima giornata di lezioni. Armate di pazienza e tanta buona volontà, le allieve - la metà delle quali ha più di 50 anni - si sono presentate al Centro di formazione del Comune di via Tommaso Pini. Per loro erano pronti computer portatili connessi a internet, scrivanie, lavagna e proiettore per aiutare la docente a spiegare ogni segreto del web. Il corso base è composto da un unico modulo di quattro ore. Quello intermedio dura il doppio. Entrambi andranno avanti fino alla fine di giugno. Ma già si pensa a far crescere il progetto, con lezioni più approfondite a partire da settembre. «È fondamentale avere un rapporto quotidiano con la tecnologia - spiega l’assessore comunale alle Politiche sociali, Mariolina Moioli -, in questo purtroppo le signore over 50 sono un po’ in difficoltà. Ma tanti servizi sono diventati più accessibili attraverso internet, per questo è importante che tutti siano in grado di utilizzarlo. Inoltre, conoscere il web e il mondo dell’informatica potrebbe favorire il dialogo con i più giovani». Le signore iscritte ai corsi lo hanno già capito. E durante la prima giornata di lezioni hanno chiesto a gran voce di comprare computer sui quali esercitarsi a casa. Magari a prezzi agevolati. L’appello è stato raccolto da Acer, che presto potrebbe studiare convenzioni con le associazioni femminili che hanno aderito al progetto. «Questo è solo il primo esperimento - afferma Roberta Cocco, direttore marketing centrale di Microsoft Italia -, volevamo vedere come sarebbe stata accolta l’iniziativa. Presto partirà un corso più completo. Il nostro obiettivo è valorizzare il potenziale femminile e fornire alle partecipanti tutte quelle competenze che le possano aiutare a gestire più facilmente i mille impegni quotidiani». Le lezioni sono molto flessibili, e disegnate sulle esigenze di tutte le allieve. Perché, se è vero che la maggior parte delle signore ha più di 50 anni, fra le iscritte ci sono anche ragazze più giovani e due uomini. Tutti ansiosi di imparare i segreti del pc, compresi i programmi di calcolo e di videoscrittura. E naturalmente di lanciarsi nelle prime esplorazioni nel mondo del web.