Se il ballo è un «gioco di squadra»

Riflettori puntati sul dietro le quinte. Per una volta. Lo spettacolo Io ballo, in scena al Brancaccio da questa sera fino al 17 maggio, racconta, infatti, quello che accade ogni sera prima che si alzi il sipario e una compagnia di danza entri in scena. Gli ultimi e febbrili momenti prima che si alzi il sipario, insomma, descritti dai ballerini professionisti del programma televisivo che in questi ultimi anni si è confermato come il talent show italiano più seguito.
Stiamo parlando ovviamente di Amici (animato dalle variegate personalità di Anbeta Toromani, Josè Perez, Leon Cino, Maria Zaffino, Gianni Sperti e Eleonora Scoppelliti). E sul palcoscenico saliranno tra gli altri anche Garrison Rochelle, Rita Rodi, Giulia Ottonello, Alice Bellagamba e Adriano Bettinelli (questi ultimi protagonisti dell’edizione appena conclusa).
Il musical inizia con il classico drappo rosso che si apre e il palco che mostra i ballerini nella solita sala prove, dove dovrebbero prepararsi per esibirsi davanti al loro pubblico. Ma lo spettacolo questa volta è a rischio: ogni artista ha ricevuto da prestigiose compagnie allettanti offerte lavorative alle quali è difficile rinunciare. Ecco allora che ogni ballerino, con le proprie personali motivazioni, si trova di fronte a un bivio: deve scegliere se proseguire e portare a termine il lavoro iniziato con i colleghi di sempre o abbandonare il progetto comune per intraprendere una nuova strada e magari, con un po’ di fortuna, spiccare il volo verso il successo.
Garrison ha sempre saputo che questo giorno, prima o poi, sarebbe arrivato. Anche a lui è capitata la stessa cosa ma oggi, con la maturità dall’esperienza, è fermamente convinto che lo spettacolo debba continuare. Avrà a disposizione solo il breve momento delle prove generali per convincere tutti a cambiare idea, a rinviare la propria decisione, e far sì che lo spettacolo possa andare avanti.
La regia, è firmata da Chicco Sfondrini e Patrick Rossi Gastaldi, la direzione musicale è di competenza di Peppe Vessicchio e le coreografie sono firmate da Garrison e Alessandra Celentano.
Per la loro avventura teatrale, insomma, fanno tutto in proprio i protagonisti del programma inventato da Maria De Filippi otto anni fa e che torna al teatro di via Merulana dopo il successo della scorsa stagione.