Se c’è unione vince il calcio ma con l’Unione perde l’Italia

Gentile dottor Lussana, i politici di sinistra si distinguono anche in occasione di particolari eventi sportivi.
Mi permetto di sottoporLe due esempi relativi alla finale dei mondiali.
Il ministro Melandri si è precipitata ad estrarre dalla borsetta il tricolore solo nel momento in cui l'arbitro, dopo il rigore di Grosso, ha sanzionato la vittoria dell'Italia. Il vice-presidente Rutelli ha dichiarato: «Una vittoria storica, meritata: con l'unione, quella con la “u” minuscola s'intende, si vince». Probabilmente è consapevole che con l'Unione, quella con la «U» maiuscola s'intende, gli italiani perdono, considerati i provvedimenti economici che il governo dell'Unione sta preparando.