Se la casa è inagibile si risolve la locazione

Il contratto di affitto deve ritenersi risolto se l’immobile affittato, per causa non imputabile al locatore (terremoto, incendio, ecc.), viene distrutto o cade in rovina parziale, così da non poter più essere usato neppure una volta eseguite opere di riparazione e di straordinaria manutenzione. Per «rovina parziale della cosa locata», la Cassazione ritiene che la rovina stessa debba riguardare gli elementi principali e strutturali del bene. Seri danneggiamenti possono comportare una riduzione del canone.