Se la corsa si fa troppo faticosa meglio scappare e insegnare geografia

Stoccolma 1912. Il 14 luglio si corre la maratona: per evitare uno scandalo alla Dorando Pietri, gli organizzatori ordinano che nessuno deve avvicinarsi agli atleti. Ma col caldo e senza aiuti, 34 non arrivano al traguardo. Tra questi il nipponico Siso Kanakuri. Il problema è che non lo si trova neanche tra i ritirati. È scomparso e nascono molte leggende. Lui in realtà è in Giappone e insegna geografia. A metà gara aveva trovato riparo da una famiglia svedese, che lo aveva soccorso. E per la vergogna di non aver concluso la gara, aveva deciso di sparire.