«Come se fossimo stati messi lì in quel momento»

Il Teatro Litta ospita Come se fossimo stati messi lì proprio in quel momento tratto da quattro racconti dello scrittore americano Raymond Carver: «Cattedrale», «Creditori», «Chiunque abbia usato questo letto» e «I chilometri sono effettivi?». Una novità nel panorama teatrale italiano diretta da Giorgio Sciumè, cui, insieme al traduttore di Carver per l’Italia, Riccardo Duranti, si deve anche l’adattamento teatrale di questo testo narrativo. A interpretare lo spettacolo la compagnia teatrale «Studi Imperfetti», composta da tre attori emergenti, ma che hanno già alle spalle importanti esperienze professionali e formative. Francesca Minutoli si è diplomata con la medaglia d’oro all’Accademia dei Filodrammatici, Andrea Carabelli si è formato con la compagnia Lombardi-Tiezzi di Firenze e Giorgio Sciumè ha recitato come attore protagonista al Piccolo Teatro. Una compagnia che ha già al suo attivo diversi lavori, quasi sempre tratti da testi letterari di grande calibro. Tre promettenti interpreti per mettere in scena le esili trame di questi racconti, che mettono però in campo una profonda difficoltà esistenziale, il senso durevole e profondo di un’attesa inquieta. La rappresentazione procede per sequenze di dialogo che sviluppano l’azione, svelano controluce i personaggi e generano infine in loro un cambiamento dello sguardo che, sorpreso, impaurito, si apre alla gioia e al dolore «come se fossero stati messi lì proprio in quel momento».
Come se fossimo stati messi lì proprio in quel momento
Teatro Litta c.so Magenta 24
Ingresso 17 euro
Informazioni: 02/86454545