«Se è in gioco l’Italia, i moderati ci votano»

Quando è in gioco il destino del Paese i moderati scendono in campo. Il presidente del Consiglio Berlusconi dà la carica ai suoi ricordando che Forza Italia «resiste e cresce, non chiude i battenti». In vista della prossima campagna elettorale invita ad attaccare il Professore sull’euro per vincere perché «bisogna associare il malcontento all’operato di Prodi». Poi, mano ai sondaggi, sostiene che i partiti della Casa delle libertà sono alla pari con quelli dell’Unione.

Annunci

Altri articoli