Se gli imprevisti somigliano ai cigni neri

Curioso trattato sull’incapacità degli esseri umani di saper intuire l’arrivo degli eventi più dirompenti della storia, ma anche di ogni singola esistenza, Il cigno nero. Come l’improbabile governa la nostra vita (Il Saggiatore, pagg. 379, euro 18) di Nassim N. Taleb. I suoi cigni neri - in onore alla specie ignorata fino alla sua scoperta alla fine del Seicento, quando l’affermazione che tutti i cigni sono bianchi simboleggiava la certezza delle scienze - sono quegli eventi isolati, imprevedibili, ad altissimo impatto, che siamo capaci di spiegare sempre solo a posteriori, oltre ad applicarvi infinite congetture con le quali rassicurarci sulle nostre possibilità di prevederli. Leggi 11 settembre, ascesa di Hitler, successo di Google.