Se l’Africa è più vicina a noi

(...) i «cervelli» possono trovare anche in Italia, e a Genova, uno spazio adeguato per condurre attività specialistiche di alto livello con ricadute di prestigio per la nostra regione e il nostro ateneo.
Di queste attività - esportate anche all’estero nei numerosi convegni medici di rilievo internazionale a cui partecipa l’equipe genovese -, si parlerà stasera a partire dalle 20, al 30 rosso di Corso Italia, presso Gecar Bmw, nel corso di un incontro organizzato dall’associazione «Scuola per la Vita» che è nata recentemente con lo scopo di aiutare in modo concreto i Paesi in via di sviluppo. Relatori di eccezione per l’appuntamento odierno sono il professor Baldi insieme con il professor Agostino Tel, primario dell’Unità Operativa Maxillofacciale dell’Ospedale San Martino di Genova. I due medici affronteranno, ciascuno per la propria specialità, il tema «Malformazioni ossee orali», portando all’attenzione del pubblico le metodologie odontoiatriche che vengono applicate per risolvere situazioni dove i soggetti affetti da tali patologie trovano impossibile condurre una vita normale, con relative conseguenze fisiche oltre a pesanti ripercussioni psicologiche. E ciò che sembra semplice in Italia, dove il sistema sanitario garantisce prestazioni di eccellenza, non è realtà nel terzo mondo. E l’obiettivo dell’incontro di stasera è sensibilizzare il pubblico per la realizzazione presso la scuola J.L. Dieng in Dakar-Senegal, nel quartiere Medina, di aule che possano ospitare gli alunni oltre le scuole primarie, per garantire loro una formazione superiore che consenta di non dover abbandonare il proprio Paese in cerca di lavoro.
«Insieme con l’associazione si sta cercando di realizzare, sempre in Senegal, un poliambulatorio per curare le malformazioni ossee orali della popolazione locale, patologie che possono compromettere gravemente la qualità della vita, ma che da noi sono affrontate con successo», conclude il professor Baldi. Una parentesi di solidarietà, dunque, nell’ambito della molteplicità degli interventi svolti dalla Scuola odontoiatrica universitaria genovese, oggi all’avanguardia in Italia grazie all’utilizzo da parte del professor Baldi di sistematiche innovative come quelle ultrasoniche che affiancano la tradizionale fresa per la corretta preparazione degli elementi dentali, e che consentono di ridurre al minimo i traumi per le gengive e ottenere il massimo risultato nella riabilitazione funzionale ed estetica dei denti, oppure la «piezochirurgia», tecnica ideata dal dottor Tomaso Vercellotti ed esportata all’estero, oltre a metodiche implantari innovative che permettono a pazienti privi di denti di avere nell’arco di un giorno una dentatura di nuovo fissa.