Se l’inglese s’impara bevendo un cocktail

Alzi la mano chi non vorrebbe imparare l’inglese discettando di massimi sistemi con un cocktail colorato in mano. Il sogno di molti aspiranti anglofoni a Milano si è avverato. L’associazione culturale «I classici del caffè» - il nome non può non evocarvi i settecenteschi caffè letterari - organizza Cocktails in english. Attenzione, non si tratta di vere e proprie lezioni di inglese ma di introduzioni a un romanzi della letteratura anglosassone gustando deliziosi aperitivi in lingua (aperto a tutti i livelli di inglese). I primi appuntamenti martedì 15 e martedì 22 gennaio in via Foppa 4 alle 18,45 dove la professoressa Emanuela Brock vi parlerà di The Winshaw Family e di The closed circle di Jonthan Coe. A febbraio (martedì 19 e 26) protagonista sarà Nick Hornby con il celebre romanzo About a boy. La quota di partecipazione a ogni Cocktail in English è di 10 euro e comprende una consumazione. Non solo inglese ai Classici del caffè: è possibile prendere un aperitivo anche con gli scrittori (ingresso libero): martedì 29 gennaio alle 19, infatti, Antonio Dini presenterà Emozione Apple (edizione Il Sole 24 ore) il volume, frutto di sei anni di ricerche e di incontri, che ripercorre la storia dell’azienda di Steve Jobs. Il 5 e il 12 febbraio invece sarà la volta degli aperitivi letterari con il professore Mario Maffi, docente alla Statale, che terrà due seminari in cui metterà a confronto Raymond Carver e Grace Plaey e Paul Auster e CormacMcCarthy.
Il Sabato è dedicato al gioco: alle 15,30 prende il via il corso di scacchi in dieci lezioni (costo 20 euro) di un’ora ciascuna. Per informazioni: info@iclassicidelcaffe.it