Se il mare sporco si lava anche in tv

(...) ha fini personali e politici? Con l'aggravante che, pur avendo Stato, Regione e Provincia amiche e premurose di aiuto, non sono riusciti in una buona amministrazione e hanno provocato altri danni alla città? Sì, noi ci sentiamo in colpa per non aver avuto la forza, la determinazione sufficiente a denunciare, in questi anni di amministrazione di Lavarello, l'incuria e la sporcizia della nostra città, i cantieri aperti da anni dove lavorano due o tre sconsolati operai e che non hanno mai fine, la manutenzione ordinaria di impianti e strade non eseguiti, le piscine che aspettano di essere messe in esercizio e che sono un monumento alla dabbenaggine delle ultime amministrazioni comunali, altre cose ancora che sono sotto gli occhi di tutti. Desideriamo anche ricordare al sindaco la benevolenza verso la sua amministrazione, di alcuni consiglieri comunali eletti nelle liste dell'opposizione per cui, diciamo così, ha avuto vita facile.
Circa poi le questioni relative alla depurazione delle acque nere e le questioni che hanno così profondamente offeso il sindaco Lavarello, desideriamo ricordargli che: Riva Trigoso non dispone del depuratore per cui tutta la fogna della vallata del Petronio scarica direttamente in mare. La griglia ubicata nel bunker (il rotostaccio) trattiene solo le parti solide più consistenti. Il depuratore costruito, stupidamente, e poi ricostruito stupidamente sulla penisola, la parte più bella di Sestri da un suo compagno predecessore, funziona solo in parte e non sempre, e il «tapulllo» fatto per evitare miasmi ne è la conferma. In queste condizioni le acque non possono essere pulite e il sindaco lo sa molto bene, la sanzione da parte delle autorità per i parametri delle acque di depurazione non a norma sono messe a bilancio e verificabili da tutti. La democrazia, signor Sindaco, significa accettare le critiche da parte degli amministratori e quindi correggersi e migliorare la propria azione. Il rifiuto delle critiche e il nascondere i problemi all'opinione pubblica prende un altro nome che per fortuna abbiamo lasciato alle spalle nel secolo appena trascorso.
*capogruppo Forza Italia
Sestri Levante