"Se mi perdo", con l'etichetta interattiva il bambino (perduto) si ritrova online

Qual è l'incubo peggiore di ogni genitore? Sicuramente quello di perdere il bambino. Da Bea Barthes, nuovo brand di abbigliamento bimbi 0-6 anni, arriva la soluzione Semiperdo

Qual è l'incubo peggiore di ogni genitore? Sicuramente quello di perdere il bambino. Da Bea Barthes, nuovo brand di abbigliamento bimbi 0-6 anni, arriva la soluzione Semiperdo: speciali etichette disponibili su ogni capo e un braccialetto waterproof e antistrappo dotati di un mix di tecnologie in grado di far ritrovare velocemente il bambino in caso di smarrimento. Basta infatti avvicinare uno smartphone al braccialetto o all'etichetta ben visibile all'esterno dell'indumento per fare sì che i genitori ricevano in tempo reale un'email con la posizione del bambino, geolocalizzata su mappa. La persona che lo ha ritrovato, invece, visualizza una pagina web specifica attraverso cui può scegliere di chiamare il genitore o di inviare un Sms precompilato. Semiperdo sfrutta infatti la tecnologia Nfc(Near Field Communication), già adottata, ad esempio, per pagare con carta di credito contactless e ora applicata alla sicurezza dei bambini.
Non solo: se il cellulare non dispone di tecnologia NFC, il prodotto, che riporta in modo molto chiaro la spiegazione di come si usa, può comunque funzionare con il QR code o ancora - più semplicemente - basta collegarsi da un qualsiasi browser all'indirizzo web dedicato per chiamare direttamente il genitore lanciando in automatico la geolocalizzazione del bimbo. Le etichette si acquistano online presso il sito www.beabarthes.com al costo di 5 euro mentre il braccialetto costa 15.