Se la musica di due orchestre aiuta la ricerca

La Scala è anche benificienza: tra le tante serate speciali in questa nuova stagione, val la pena segnalarne due che "fanno del bene"...

Tra le tante serate speciali messe in calendario in questa nuova stagione della Scala, val la pena segnalarne due, accomunate dalla finalità benefica che le unisce.

La prima serata, in programma il prossimo 17 marzo, ha come protagonista l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi e sarà a favore della Lega italiana per la lotta contro i tumori - Sezione milanese.

Sotto la direzione di Wayne Marshall saranno eseguite musiche di Edvard Grieg e George Gershwin. Del primo, potremo ascoltare il Concerto in la min. op. 16, per pianoforte e orchestra, con Emanuele Arciuli al pianoforte. Del secondo, invece, è in programma, tra gli altri, l’indimenticabile e suggestivo Un americano a Parigi.

Il 7 aprile, invece, toccherà alla London Symphony Orchestra (nella foto, qui in basso) animare una serata a favore di Airc - Associazione italiana per la ricerca sul cancro - Comitato Lombardia.

Valery Gergiev dirigerà un programma che comprende Les offrandes oubliées "méditations symphoniques", Concerto n. 2 in fa min. op. 21, per pianoforte e orchestra (al pianoforte Daniil Trifonov) di Fryderyk Chopin e Sinfonia n. 2 in do min. op. 29 di Aleksandr Skrjabin. Insomma, due occasioni preziose per unire generosità a buona musica.