Se ne va Attilio Corsini «padre» del Vittoria

Il regista e attore Attilio Corsini è morto ieri a 63 anni in una clinica romana, dopo una lunga malattia di cui non aveva mai parlato con nessuno. Era diventato popolare presso il grande pubblico dopo il successo della commedia Rumori fuori scena di Michael Fryan, ripresa dal 1983 più volte, l’ultima nella stagione 2004/05 quando aveva superato le 2.500 repliche. Corsini, diplomato all’Accademia nazionale d’arte drammatica d’Amico, dopo anni di esperienza al piccolo di Milano, e agli Stabili di Torino e Roma, puntando su un teatro di rottura e che prediligeva, in controtendenza, la vena comica ma impegnata, aveva dato vita alla compagnia cooperativa «Attori & tecnici» nel ’77 e con questa aveva trovato nell’86 una sede stabile al Teatro Vittoria. Per anni vi ha ospitato anche grandi compagnie e personalità internazionali. E proprio nella sala di piazza Santa Maria Liberatrice si aprirà domani alle 18 la camera ardente.