«Se pressato mi dimetterò»

Dante Ferretti, Oscar per The Aviator di Scorsese, prima di cominciare tra alcuni mesi la preparazione del nuovo film dello stesso Scorsese ambientato nel Giappone del 1600, si concederà una pausa alla Mostra del cinema di Venezia, dove dal 31 agosto al 10 settembre sarà il presidente della giuria. Preoccupato? «Perché dovrei? Spero di vedere tanti buoni film anche se il compito di giudicare sarà poi ancora più difficile» ha detto ieri lo scenografo. Come reagirà alle inevitabili pressioni? «Faccio sempre in tempo a dimettermi e sono già pronto. Capisco le pressioni ma io sono un artista e credo che debba essere premiato il film più bello, questo dovrebbe bastare».