Se a Roma Rutelli rosica ma non risica

A sentirlo sembra che l’ex sindaco di Roma si sogni tutte le notti di essere ancora al Campidoglio e che questo gli provochi un certo inacidimento. «Dopo sei mesi dal giorno in cui Gianni Alemanno è stato eletto, la città ha un’amministrazione senza idee, è ferma». Rutelli (nella foto) lo afferma in un’intervista a «La Repubblica». Sicuramente è in buona fede, lo fa come se fosse un cittadino qualsiasi che vuole dire la sua e non come membro dei vertici del Pd. «Una giunta - insiste Rutelli - punta sui propri progetti, non su una guerriglia contro quelli già varati». Autogol. Potrebbe iniziare a chiedersi perché ha perso le elezioni.