«Se sbaglio mi corigerete»: il Papa corretto da Biscardi

Aldo Biscardi e Luca Liguori, Il Papa dal volto umano, presentazione di Giovanni Spadolini, con un testo di Giovanni Paolo II, Rizzoli 1979, Collana Saggi, 208 pagine.
Dall’introduzione: «È la prima “presenza” ufficiale di un Papa in un libro, nella lunga storia della Chiesa; una sobria e lucida esposizione, in esclusiva mondiale, del suo pensiero e del suo atteggiamento rispetto ai temi e ai problemi, grandi e piccoli, che stanno di fronte al suo Pontificato. Gli autori hanno registrato su nastro i colloqui con il Pontefice, dai quali è emersa una sintesi pontificale che non ha precedenti. Papa Wojtyla ha riletto e corretto personalmente le trascrizioni del testo originale al quale la Segreteria di Stato, con lettera di protocollo n. 12134, in data 8 marzo 1979, ha concesso l’autorizzazione \ il primo Papa originario di un Paese comunista, che parla l’italiano meglio di come i romani non avrebbero potuto desiderare da uno straniero, \ quell’ormai celebre intercalare di Wojtyla «Se sbaglio correggetemi», che risponderebbe, secondo un ben dissimulato artificio linguistico, a un abile, se non addirittura istrionico recitativo. \ Dio ha preteso molto da lui: dal seme fino all’albero sui cui rami si posano gli uccelli celesti, cui offrono una mensa abbondante».
Estratto: «In ogni caso l’Italia non è la Polonia».